Thienet
I primi 14 anni La rivista on-line di Thiene e dintorni Editor: Ferdinando Offelli   Webmaster: Fabio Costa
TEATRO
Danilo Restiglian ha presentato

Il Teatro Comunale di Thiene

Ricostruito un secolo di vita del Teatro a Thiene
E’ stata presentata giovedì 22 settembre nel foyer del Teatro Comunale di Thiene l’opera di Danili Restiglian “Il Teatro Comunale di Thiene e gli altri teatri’, edito dal Comune di Thiene nell’ambito dei festeggiamenti per cento anni del principale teatro cittadino.
Evidentemente a Thiene ad un nuovo Teatro si cominciò a pensare all’inizio del secolo scorso, quando quello allora esistente, il Teatro Sociale, non era più sufficiente alla crescita culturale della città. L’iniziativa partì da un gruppo di privati cittadini, costituitasi in Società Amici del Teatro, che si diedero alla raccolta dei fondi per la costruzione di un nuovo teatro nella zona retrostante il municipio, di proprietà del Comune di Thiene.
Ottenuta la delibera del Consiglio Comunale, si iniziò la costruzione dell’edificio progettato dal thienese ing. Romano Dal Maso, con i costi che lievitarono al punto che per ultimare i lavori dovette intervenire il Comune, che divenne così proprietario dell’opera. Fu in questo modo che il Teatro Sociale divenne Comunale.
Il Teatro Comunale di Thiene fu sede nella prima metà del secolo scorso di notevoli stagioni teatrali e soprattutto di rappresentazioni di opere liriche e operette, secondo i gusti dell’epoca. Questo interesse per il teatro diminuì gradatamente, finchè nel primo dopoguerra il Teatro Comunale divenne un cinema.
E’ così che lo ricordano molti thienesi, soprattutto i ragazzi di allora, che durante le proiezioni dovevano spesso convivere con i topi, i veri padroni della scena.
Il momento critico per il Teatro Comunale venne quando, di fronte alle condizioni fatiscenti cui era ridotto, si pensò di abbatterlo per costruirvi un monstre di condominio stile anni ’60 che avrebbe dovuto contenere anche una sala teatrale.
Per fortuna, ha ricordato Danilo Restiglian, che a questo progetto di abbattimento del Teatro Comunale si opposero in Consiglio Comunale i rappresentanti della minoranza, mentre a bloccare il tutto intervennero le Belle Arti, di cui era ispettore a Thiene il prof. Giovanni Gasparotto.
Fu così che si arrivò, agli inizi degli anni ’80 al progetto di restauro, che non poche perplessità suscitò quando, dietro la facciata, spunto un enorme scatolone di cemento, che non faceva presagire nulla di buono. Immensa e piacevole fu invece la sorpresa quando, all’inaugurazione del Treatro Comunale nel 1985, trovammo l’interno del Teatro Comunale pienamente restituito allo stile Liberty con cui era stato concepito.
Da allora, attraverso 26 stagioni teatrali di tutto riguardo, e soprattutto attraverso un’intensa attività teatrale rivolta anche ai ragazzi, il Teatro Comunale di Thiene è diventato il salotto buono della cultura a Thiene.

Ferdinando Offelli - 29 sett.05