Thienet
I primi 14 anni La rivista on-line di Thiene e dintorni Editor: Ferdinando Offelli   Webmaster: Fabio Costa
TEATRO
Thiene, Teatro Comunale, 27^ Stagione Teatrale

Lo zoo di vetro

Claudia Cardinale interpreta Tennesse Williams
Doveva essere il clou della Stagione Teatrale Thienese, ma lo è stato meno del previsto. Stiamo parlando dello spettacolo “Lo zoo di vetro”, commedia di Tennessee Williams, che recentemente ha portato per la prima volta al Teatro Comunale di Thiene l’attrice Claudia Cardinale.

La commedia era conosciuta, almeno nel suo allestimento tradizionale, con l’ambientazione del sud degli Usa. Si tratta della vicenda di una famiglia dove la madre, Amanda, abbandonata dal marito, riversa tutte le sue ansie ed ossessioni sui figli, un maschio, Tom, e una ragazza zoppa, Laura, tutta dedita alla sua collezione di statuine di vetro (“Glass Managerie” è il titolo originale).

Costante preoccupazione della madre sembra essere quella di assicurarsi i mezzi di sussistenza, attualmente attraverso il figlio, ma in prospettiva attraverso la figlia, cercando di combinarle un buon matrimonio.

L’invito a cena di un collega del ragazzo, Jim, crea un momento di aspettativa e di speranza, soprattutto perché l’invitato è un ex-compagno di scuola; ma l’incontro, durante il quale l’invitato cerca di incoraggiare psicologicamente la ragazza, fino a baciarla, alla fine si rivela una’illusione.

La commedia finisce con la situazione se possibile più disperata che in partenza, in quanto il figlio, come il padre, se ne va da casa per sottrarsi all’ossessiva presenza materna.

Il primo elemento che colpisce in questa edizione ei ‘Lo zoo di vetro, è certamente la scenografia, lontana dal tradizionale, e che sconcerta non tanto sul piano stilistico quanto più sul piano recitativo, in quanto in certi passaggi rende difficoltosa la comprensione delle parole da parte degli spettatori.

Claudia Cardinale è indubbiamente una grande attrice anche sul palcoscenico di un teatro, così come all’altezza sono sembrate le interpretazioni degli altri attori, salvo, ripetiamo, il fatto che non sempre si poteva seguire quello che dicevano.

Forse, tutto sommato, da un clou stagionale ci si aspettava di più.
Ferdinando Offelli - 27 gen.07