Thienet
I primi 14 anni La rivista on-line di Thiene e dintorni Editor: Ferdinando Offelli   Webmaster: Fabio Costa
TEATRO
Alla conclusione del Progetto partito nel 2008

Curio torna al Comunale

Serata in onore di Mario Cudignotto
Sabato 29 ottobre, ore 21, Curio torna in Teatro Comunale a Thiene; è la conclusione del Progetto Curio che iniziato nel 2008 è stato portato avanti in collaborazione con la Biblioteca Civica e l’Assessorato alla Biblioteca. Il Progetto si propone di recuperare quanto più possibile del teatro di Mario Cudignotto che rischiava di andare definitivamente perduto.
Mario Cudignotto, in arte Curio, era nato a Thiene il 18 luglio 1921. Fu allievo del Patronato dei Padri Giuseppini, dove fece anche le sue prime esperienze teatrali come attore nella Filodrammatica "Francesco Corradini", impegnata soprattutto in drammi di tema religioso.
Gestì per qualche tempo la Libreria S. Gaetano di Thiene, mentre collaborava a varie riviste, sia della Madonna dell'Olmo e di Monte Berico di Vicenza.
Nel 1955 fondò con Gino Guarda il Piccolo Teatro "Città di Thiene", cominciando con una famosa messa in scena dell'Enrico IV di Pirandello, fino ad ottenere il Premio Nazionale a Pesaro nel 1973 con "la Rana", sia come autore che come regista.
Dopo "Eterno Maddalena" ed "Essere Fiori" del 1976, sempre premiati a Pesaro, si esaurisce la fase sperimentale del teatro di Curio, insieme con l'esperienza del Piccolo Teatro "Città di Thiene".
Mentre Mario Cudignotto continua in varie esperienze come regista, nel 1982 l'Amministrazione Comunale di Thiene gli conferì il prestigioso "Premio Fontana".
Sempre presente nelle scuole per insegnare il teatro ai giovani, Curio collaborò con il Teatrino delle Pulci di Fellette di Romano d'Ezzelino, producendo un famoso "Antigone" e "La cameriera brillante" di Carlo Goldoni, mentre contemporaneamente si dedicò al teatro dialettale vicentino nella Fucina della Terza Età, scrivendo e mettendo in scena 3 drammi dialettali, di cui "Don Eusebio xe proprio un Santo" è ancora rappresentato.
Nel 1985 nacque la "Compagnia Stabile Teatro-Danza Città di Thiene" in collaborazione con Lucy Briaschi. Tutte le componenti di teatro dialettale e teatro danza culminarono nella rappresentazione di "teatro totale" con la messa in scena di "Storia ...Memoria" del 1989, tratta da un testo di Lina Cocco e G. Rubini, e con le maschere disegnate da Vallina Meneghini.
Curio ha messo in scena un suo testamento spirituale nel dramma "Occhi verdi da cane mansueto" del 1991. "Morirò di teatro" aveva detto Mario Cudignotto in una intervista del 1991; il 6 ottobre, di quell'anno, 20 anni fa, Curio moriva dopo la prova generale di un nuovo spettacolo.
Nell’ambito del Progetto Curio sono stati recuperati ben 26 opere teatrali di cui Cudignotto è stato regista: i testi scansionati e fascicolati sono disponibili in Biblioteca a Thiene, insieme con 12 dvd con altrettante opere messe in scena da Curio.
I testi di tutti gli 11 drammi di cui Curio è stato autore sono stati raccolti in una pubblicazione, “Il Teatro di Curio”, insieme con una biografia di Danilo Restiglian e un inquadramento critico di Ferdinando Offelli, mentre al novembre dello scorso anno risale la Mostra delle opere pittoriche di Curio organizzata in Biblioteca.
Per tutto questo ci sembra doveroso dire che il ritorno di Curio al Comunale per Thiene sia un evento.
Ferdinando Offelli - 23 ott.11